Perché scegliere una caldaia a condensazione?

vantaggi caldaia a condensazione

Decidere di sostituire la caldaia o rifare l’impianto di riscaldamento, nel caso di una ristrutturazione, ci pone di fronte a una scelta difficile, perché il mercato offre una vasta gamma di soluzioni, tutte potenzialmente valide. I dubbi, in particolare quelli sulla tecnologia da adottare, dipendono spesso dal fatto che non si conoscono esattamente le caratteristiche e i plus di prodotto. Non ultima, la differenza di prezzo, che gioca sempre un ruolo determinante nella scelta finale.

Che cos’è una caldaia a condensazione?

La caldaia a condensazione rappresenta l’ultima frontiera tecnologica in tema di riscaldamento domestico. La sua tecnologia all’avanguardia ti permette di abbattere i consumi di gas, quindi rendere più leggera la tua bolletta, con un risparmio fino al 20% rispetto a una caldaia tradizionale di vecchia generazione. Ma come funziona una caldaia a condensazione? Come è possibile ottenere un risparmio tanto consistente rispetto ad una caldaia tradizionale?

Semplice: questa tipologia di caldaia sfrutta il calore latente del vapore contenuto nei fumi di scarico, recuperando quindi una parte di energia che anziché andare dispersa nei fumi, e quindi nell’ambiente, viene utilizzata per produrre calore. A differenza di quanto avviene in una caldaia tradizionale, in cui il vapore contenuto nei fumi di scarico viene disperso nell’ambiente, in una caldaia a condensazione avviene un procedimento fisico che abbassa la temperatura del vapore da 120° a 80° trasformandolo nuovamente in acqua. La diminuzione di 40° dimostra che parte dell’energia prodotta dalla caldaia è stata ceduta all’acqua anziché essere dispersa nei fumi di scarico.

Questa tecnologia, quindi, sfrutta il processo della condensazione a suo favore riutilizzando l’energia dei fumi di scarico e incrementano il potere calorifico, raggiungendo così il rendimento termico (quantità di calore che la caldaia trasferisce all’acqua) di oltre il 108%.

Perché scegliere una caldaia a condensazione?

  1. Efficienza: la caldaia a condensazione ha un rendimento maggiore perché, a differenza di quella convenzionale, riesce a sfruttare tutta l’energia del gas utilizzando anche quella parte di calore che nelle vecchie caldaie si disperde nei fumi. In questo modo permette di recuperare energia che altrimenti andrebbe persa.
  2. Risparmio: la caldaia a condensazione garantisce un risparmio economico reale e duraturo. I consumi diminuiscono dal 15 al 35% annuo se la temperatura dell’acqua nell’impianto di riscaldamento viene impostata tra i 60° e gli 80°C. Con impianti che funzionano a basse temperature (tra i 30° e i 50°), come nel caso degli impianti a pavimento, si può arrivare fino al 35%.
  3. Detrazioni fiscali: acquistando una caldaia a condensazione è possibile usufruire di due tipologie di detrazioni fiscali: beneficia della detrazione fiscale del 65% se abbinata con una pompa di calore (sistema ibrido), altrimenti il 50%. Queste percentuali di detrazioni saranno valide fino al 31 dicembre.

Ricapitolando

Scegliendo una caldaia a condensazione, oltre a ottenere un notevole risparmio nella tua bolletta, potrai beneficiare anche delle detrazioni fiscali fino al 65%.
Senza dimenticare che con una caldaia a condensazione sono garantiti anche il massimo dell’efficienza energetica e del comfort; in più si rispetta l’ambiente grazie ad un notevole abbassamento delle emissioni nocive.

Menu